Highlights La Campagna glaciologica, effettuata nell’ estate 2010 dagli operatori del Servizio Glaciologico del CAI Alto Adige ha interessato complessivamente circa 30 ghiacciai dell’intera Provincia di Bolzano. Rispetto all’anno precedente le operazioni di misurazione alle fronti dei ghiacciai si sono dimostrate più difficoltose a causa delle particolari condizioni climatiche e meteorologiche. La frequente alternanza di periodi freddi, con precipitazioni consistenti, contrapposti ad altri con caldo eccezionale, hanno condizionato non poco i rilevamenti. Infatti proprio il periodo tradizionalmente più idoneo alle misurazioni, agosto e settembre, è stato contraddistinto da un andamento meteorologico segnato da abbondanti precipitazioni nevose e temperature sotto la media. In alcune occasioni la presenza di una grande quantità di materiale detritico e le rilevanti portate dei torrenti glaciali non hanno consentito il raggiungimento della fronte, ostacolando di conseguenza la raccolta dei dati. Dall’analisi dei risultati delle osservazioni si può trarre la convinzione che la situazione di bilancio glaciologico sia, in complesso, alquanto negativa, nonostante un bilancio invernale particolarmente ricco di precipitazioni nevose. Nel complesso è stato rilevato un sensibile arretramento delle fronti e una ancor più preoccupante riduzione delle masse gelate sui bacini di accumulo, nonostante la presenza, per alcuni apparati glaciali, di consistenti ed estese placche di neve residua sulle superfici glaciali, ma anche in valloni sottostanti le fronti stesse. Un altro aspetto negativo risulta essere l’aumento degli affioramenti rocciosi e la formazione o l’incremento di superficie dei laghi pro glaciali. Infine è stato pure osservato un incremento della deglaciazione di pareti e canaloni che in molti casi ha contribuito a determinare un evidente fenomeno di franosità sulle superfici glaciali sottostanti. Dal punto di vista quantitativo, dal complesso dei dati raccolti si può calcolare un valore di arretramento dei diversi apparati compreso tra un minimo di 4 fino ad un massimo di ben 36 metri. Andamento nivo-meteorologico dell' anno idrologico in Alto Adige (dati forniti dall' Ufficio Idrografico della Provincia di Bolzano) Le cause principali del deficit di bilancio complessivo sono imputabili ad un aumento generalizzato delle temperature globali e quindi ad una forte ablazione estiva, particolarmente intensa anche se concentrata ad un periodo piuttosto breve compreso nel mese di Luglio. Tutto ciò nonostante come si è detto - un inverno piuttosto rigido, più freddo dei tre precedenti inverni se pure non paragonabile ai livelli raggiunti nel 2005/06, quando anche le precipitazioni nevose furono abbondanti. L’ estate è iniziata con un mese di giugno contraddistinto da un marcato calo di temperature e nevicate in quota, fino a mezzo metro, nelle Breonie ed in Val Senales; nel successivo mese di luglio l’alta pressione delle Azzorre ha determinato un periodo di tre settimane di caldo eccezionale accompagnato da una accentuata siccità, che ha così vanificato l’abbondante apporto di neve invernale. Le temperature medie del periodo facevano ipotizzare un nuovo record assoluto per gli ultimi 90 anni (a Bolzano si sono registrate 14 notti “tropicali”, con temperature oltre i 20°C). Nell’ultima settimana del mese, però, le temperature sono notevolmente calate, e solo per alcuni decimi di grado, sono mancati i valori record. Al termine di tale periodo, in agosto e in settembre, si sono susseguite abbondanti precipitazioni, nevose in quota, con temperature quasi invernali. La quantità di dati raccolti sulle fronti dei ghiacciai, rilevati durante la campagna glaciologica 2010, siano essi numerici o meramente descrittivi, consente sicuramente di affermare come anche l’annata idrologica 2009/2010 abbia prodotto un risultato negativo per il glacialismo della Regione, in linea con il generalizzato andamento negativo delle precedenti stagioni. Il responsabile: Pietro Bruschi Il coordinatore scientifico: Franco Secchieri Operatori del SGAA che hanno partecipato alla Campagna Glaciologica 2010 Barison G., Bruschi P., Cassina A.,Da Re R., Degli Esposti PP., Fellin S., Greco G., Molina C., Corbellini A., Pastori L., Polato A., Rosa S., Scaltriti A., Sinibaldi R., Todaro A., Tomaselli L., Zanotto C. Campagna 2018 - Campagna 2017 - Campagna 2016 - Campagna 2015 Campagna 2014 - Campagna 2013 - Campagna 2012 - Campagna 2011