Presentazione La sigla SGAA è l'acronimo di Servizio Glaciologico del CAI Alto Adige, fondato nel 1992 da Franco Secchieri, geologo di Rovigo, e da Costantino Zanotelli, di Appiano (BZ), allora consigliere nazionale del CAI. Zanotelli ha assunto le funzioni di segretario e Secchieri quelle di coordinatore scientifico. Un primo, già consistente gruppo di operatori glaciologici costituito da soci del CAI Alto Adige, ha iniziato l'attività di controllo su alcuni ghiacciai in provincia di Bolzano riportando i dati raccolti in apposite schede tecniche utilizzate per la una relazione annuale sullo stato del glacialismo della regione. Da allora le campagne glaciologiche si sono succedute con continuità e nel corso delle diverse stagioni estive sono stati controllati numerosi ghiacciai sparsi in tutte le valli altoatesine. Tutte le immagini raccolte sono state inserite in un vasto archivio fotografico, in continuo aggiornamento, che costituisce un utile e valido strumento di consultazione. L'Ufficio Idrografico della Provincia autonoma di Bolzano ha collaborato fin dall'inizio grazie anche all'interessamento del compianto ing. Paolo Valentini, allora direttore della struttura. Nel 1999 il responsabile del Servizio Glaciologico è diventato il generale Piero Bruschi, di Merano. L'attività del Servizio Glaciologico Alto Adige consiste attualmente nel controllo di una sessantina di unità glaciali, con una media annua di circa una trentina di sopralluoghi. Tra le attività vanno ricordati i corsi di aggiornamento, uno o due all'anno, organizzati a fine stagione e in primavera e dedicati principalmente alla formazione degli operatori. Stage a livello nazionale sono stati organizzati in Val Martello, a Merano e al Passo Tonale presso la Base Logistica “Tonolini”, struttura ideale per tale tipo di attività, messa a disposizione dal Comando Truppe Alpine; queste occasioni di incontro hanno permesso lo scambio di esperienze con altri analoghi gruppi come il Servizio Glaciologico Lombardo, il Comitato Glaciologico della SAT e soprattutto il Comitato Glaciologico Italiano. Sempre attiva la collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano (Ufficio Idrografico) e con il Comitato Glaciologico Italiano a cui viene consegnata la documentazione relativa alla campagna glaciologica. Le campagne glaciologiche sono possibili - e continueranno ad esserlo nel futuro - grazie alla dedizione, alla passione e allo spirito di volontariato degli operatori glaciologici che effettuano l'attività senza alcun tipo di ricompensa economica. Il logo del SGAA è un pinguino stilizzato: un’immagine certamente adeguata a definire l'ambito dove opera il servizio. Il presente sito WEB vuole essere un importante e utile strumento di informazione sull'attività del Servizio Glaciologico e sui risultati delle campagne glaciologiche fornendo una opportunità di consultazione dei dati e delle fotografie raccolte dagli operatori glaciologici. I testi sono stati scritti da Franco Secchieri, in collaborazione con Pietro Bruschi. Operatori del Servizio glaciologico Alto Adige
Coordinatore scientifico
Franco Secchieri
Responsabile SGAA
Pietro Bruschi
Operatori
Benito Arervo
Giuseppe Barison
Ivan Bertinotti
Giovanni Greco
Silvano Rosa
Guido Sartori
Andrea Scaltriti
Paolo Tosi
Roberta Rosan
Roberto Seppi
Ruggero Sampieri
Gianni Moreschi
Stefano Covi
Stefano Benetton
Marco Mattiato
Lorenzo Le Pera
Osvaldo Zambelli